Digital Strategy di Natale: non facciamoci trovare impreparati!

Digital Strategy di Natale: non facciamoci trovare impreparati!

Il periodo delle festività invernali – a partire dal Black Friday fino all’epifania – è un momento importante per chiunque venda beni o servizi. Infatti questo è spesso il momento in cui le attività realizzano i fatturati più alti. Proprio per questo occorre essere sempre preparati: ecco quindi qualche consiglio per arrivare al meglio al traguardo del Natale!

Prima di tutto la chiave per arrivare pronti al Natale è la pianficazione. Idealmente dovresti iniziare a pensare alle tue campagne natalizie in estate, e concludere tutto entro Agosto.

Lo so, lavorare sul Natale in estate può sembrare eccessivo ma fidati: le festività natalizie possono essere veramente stressanti per chi lavora in ambito digitale. E se sei un piccolo imprenditore o lavori per un piccolo brand, molto probabilmente a Dicembre avrai troppe cose da fare per preoccuparti dei post su Facebook o della Newsletter delle feste – spedizioni, customer care, logistica… tutte cose che non si possono pianificare completamente. Ma le campagne di comunicazione puoi prepararle in anticipo!

Come se non bastasse negli ultimi anni si sono diffuse due altri appuntamenti commerciali da non sottovalutare: il Black Friday – il venerdì dopo il giorno del ringraziamento, l’ultima settimana di Novembre – che ormai è diventato una “Black Week”, e il successivo Lunedì, per tutti il Cyber Monday. Questo obbliga a pianificare tutto in anticipo per non soccombere a un carico di lavoro veramente pesante.

Preparazione generale

Per prima cosa cerca di chiarire bene i tuoi obiettivi: questo ti permetterà di lavorare meglio senza perdere di vista il traguardo. Non parlo dell’obiettivo generale – ovviamente si tratta per tutti di “vendere di più”. Forse vuoi promuovere un particolare tipo di prodotto? Oppure vuoi raggiungere nuovi clienti che ancora non hanno mai varcato la soglia del tuo negozio reale o virtuale? O magari punti sui clienti di vecchia data? Scegli quali sono gli obiettivi principali, vedrai che il resto sarà più facile.

Inoltre cerca di misurare le tue forze: vuoi aumentare il tuo fatturato natalizio del 20%, ma se vendi beni fisici questo significa aumentare le spedizioni, se sei un artigiano che realizza pezzi su misura significa produrre di più in un tempo ristretto… quindi valuta bene lo sforzo necessario, in modo da non farti cogliere di sorpresa.

Email Marketing e Newsletter

Prima di iniziare una campagna di mail marketing importante ti consiglio di ripulire per bene la tua lista. Ci sono molti contatti silenti? Questa è l’occasione per scremare. Lancia una piccola campagna di re-engagement un paio di settimane prima delle mail a tema natalizio: in questo modo potrai “scaldare” i tuoi contatti ricordando loro l’esistenza della tua newsletter e al tempo stesso eliminare tutti quegli iscritti che non risponderanno. Una lista pulita è il primo passo per una campagna di successo.

Se hai già una lista pulita procedi con una semplice segmentazione: usa i dati in tuo possesso per creare dei segmenti. Ad esempio puoi dividere chi ha già acquistato beni o servizi da chi non l’ha mai fatto, oppure puoi segmentare in base alla provenienza geografica – utile se lavori a livello locale – e così via. Attenzione: ricordati che devi dichiarare sulla tua policy GDPR se usi i dati da te raccolti per segmentare i tuoi utenti o per attività come il remarketing.

Se hai già una lista segmentata, verifica se i segmenti sono sempre validi o se devi intervenire ulteriormente.

Inoltre crea una grafica natalizia scegliendo un tema coerente con la tua campagna: se possibile chiedi l’aiuto di un grafico o investi una piccola somma per immagini stock di qualità in modo da creare un effetto professionale e non banale. Ricordati che tutti invieranno newsletter natalizie, quindi distinguersi è importante.

Ricordati inoltre di personalizzare i messaggi: se hai a disposizione dettagli dei tuoi utenti, utilizzali per creare mail coinvolgenti, dove al centro ci sono i bisogni del tuo destinatario. Per cominciare, potresti chiamare il tuo (potenziale) cliente per nome.

Social Media

Se pensi di promuovere i tuoi prodotti anche sui social, allora prima di tutto crea un format natalizio che si distingua dagli altri contenuti ma che rispetti la tua brand identity.

In altre parole cerca di usare copy e grafica in modo da non stravolgere il tuo tono di voce o la tua immagine. Se normalmente hai uno stile sobrio e minimal, non esagerare con immagini sovraccariche e slogan roboanti. Al contrario se di solito usi un tono leggero e divertente non fare post natalizi troppo ingessati.

Come per ogni iniziativa chiarisci bene quali sono gli obiettivi di ogni post: in alcuni vorrai cercare l’engagement, con altri vorrai cercare di vendere un prodotto. Cerca quindi di confezionare i contenuti più adatti per ogni tipo di post.

Preparare tutto in anticipo significa anche avere il tempo per creare grafiche e copy ad hoc per ogni piattaforma. Quindi non copiare lo stesso contenuto su Facebook, Instagram e Pinterest – ma questo non vale solo per il Natale! – ma cerca di adattarti alle specifiche caratteristiche di ogni piattaforma.

Preparati a misurare i risultati: crea delle landing page per ogni campagna social e assicurati di riuscire a distinguere sulla piattaforma di Analytics la provenienza di ogni campagna. In questo modo sarà più semplice capire quali risultati arrivano dai social.

Pubblicità Web e Social

Hai finalmente deciso di provare a investire in una campagna di web o social advertising? Fantastico! Come sempre ti consiglio di rivolgerti a dei professionisti, ma se invece vuoi imparare a fare da te allora ecco qualche piccolo consiglio da tenere a mente.

Prima di tutto studia bene in anticipo ogni piattaforma: il Natale è il momento più competitivo dell’anno e questo si riflette anche sui costi delle campagne. Quindi in questa occasione devi veramente cominciare a lavorare in anticipo, soprattutto se non hai molta esperienza.

Cerca anche di creare delle promo ad hoc dedicate al Natale, in modo da creare un senso di esclusività. Anche in questo caso crea delle landing page specifiche sul tuo sito o un sistema di scontistica che ti permetta di individuare nel negozio fisico quei clienti che provengono dai social.

Tieni sempre d’occhio l’andamento della campagna, controlla almeno quotidianamente budget e risultati.

E-commerce

Se hai un e-commerce e vuoi sfruttare al meglio il Natale, puoi tranquillamente applicare tutti i consigli descritti sopra. Però ci sono alcune cose che riguardano in particolare il commercio elettronico che troverai qui di seguito.

Se non l’hai già fatto crea una sezione del tuo e-commerce dedicata esclusivamente al Natale – questo aiuterà molto la tua attività di SEO e aiuterà anche i tuoi clienti a non perdersi tra mille categorie.

Potresti anche aggiungere una guida agli acquisti per il tuo settore, una soluzione sempre gradita soprattutto per gli indecisi.

Anche se offri già degli sconti, crea delle piccole promo dedicate esclusivamente al Natale, in modo da creare un senso di scarsità e urgenza – due ottime leve per vendere. Chi non resiste di fronte a un coupon da utilizzare solo una volta e solo per Natale, magari solo per i primi 100 clienti??

Ricorda ai tuoi clienti con largo anticipo i termini per le spedizioni nazionali e internazionali per far arrivare i regali in tempo per il giorno di Natale. Questo è un gesto molto apprezzato da chi ha poco tempo e si riduce all’ultimo per i regali, e un modo per aiutare i tuoi potenziali clienti a scegliere dove acquistare.

Sempre a proposito dei ritardatari: se non hai mai curato i carrelli abbandonati, questo è un buon momento per cominciare. Invia un sollecito a chi non ha terminato l’acquisto. Tra questi potresti trovare qualcuno che si è semplicemente dimenticato che Natale è alle porte.

Non dimenticare gli auguri! Invia a tutti gli iscritti un augurio per le festività, in particolare a chi ha acquistato. Anche una mail di follow-up post Natale è una buona idea per farsi vivi e magari suggerire qualche acquisto in ritardo.

Vuoi aggiungere altri suggerimenti a questa lista? Mandami una mail o commenta qui sotto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *