Email Marketing & Marketing Automation: piattaforme a confronto

Email Marketing & Marketing Automation: piattaforme a confronto

Come sai ho appena pubblicato un post dedicato esclusivamente alle piattaforme di Direct Email Marketing e di Marketing Automation, elencando i pro e i contro delle soluzioni online più diffuse. Come, non l’hai letto? Va bè, se hai perso la puntata precedente puoi leggere qui Come scegliere la giusta piattaforma per inviare le tue newsletter.

Come ho già spiegato in quel post le soluzioni sul mercato oggi sono tantissime e non sempre è facile orientarsi. Quindi ho pensato di proporre un confronto tra alcune delle piattaforme più popolari, con particolare attenzione anche ai budget più limitati. In questo modo spero di aiutarti a scegliere il servizio più adatto alle tue esigenze.

Piattaforme a confronto

Per lavoro in questi anni ho potuto testare varie soluzioni, sia per me che per i miei clienti. Quindi ho cercato di fare una selezione tra i servizi più conosciuti concentrandomi su vari aspetti:

  • il rapporto tra prezzo e servizi offerti
  • la possibilità di un piano gratuito, per i blogger o i piccoli business con un budget ridotto. O semplicemente per testare il servizio prima di passare a un piano a pagamento.
  • l’integrazione con vari tipi di software: gestionali, CMS, ecc.
  • l’ubicazione dei server e le garanzie riguardo privacy e sicurezza dei dati – ricorda che con il GDPR questo aspetto non va sottovalutato;

Da questa selezione ho escluso volutamente tutti i software, script e plug-in che prevedono l’invio dal proprio server.  Infatti queste soluzioni sono complicate e rischiose per chi non ha adeguate competenze informatiche o personale dedicato – e se questo è il tuo caso probabilmente non hai bisogno di questo post 😉

Casella postale e lettere
Immagine di Tumisu (Licenza Creative Commons 0)

Direct Email Marketing e invio newsletter

Queste piattaforme sono spesso scelte da piccole associazioni, oppure da creativi, intellettuali e blogger che preferiscono un approccio minimale e non invasivo alla comunicazione con i propri lettori. La filosofia di questi strumenti è semplice: permettere all’utente di concentrarsi sulla scrittura e sul messaggio.

Questo tipo di applicazioni in genere permette di inviare mail commerciali o vere e proprie newsletter in modo semplice e sicuro, gestendo liste di contatti numerose. Le funzionalità di tracciamento degli utenti e di segmentazioni però sono in genere limitate, così come limitata è la possibilità di inviare messaggi in base a scenari complessi.

TinyLetter

Cominciamo dall’opzione più semplice: TinyLetter è probabilmente la piattaforma per l’invio di newsletter più minimale che possiate trovare in circolazione.

Questo servizio infatti permette di inviare newsletter molto semplici, in modo totalmente gratuito a una lista di massimo 5.000 contatti. In pratica TinyLetter non ha un piano a pagamento.

Per liste più consistenti si passa direttamente a MailChimp, la più famosa piattaforma per la gestione di newsletter che è anche proprietaria di TinyLetter.

Questo servizio è perfetto per chi vuole concentrarsi sulla scrittura e non ha bisogno di altre funzionalità. Infatti TinyLetter fornisce pochissime possibilità di personalizzazione della grafica, limitando le opzioni a quelle disponibili ad esempio in un programma di posta elettronica. Anche il modulo di iscrizione prevede poche variazioni – al massimo il colore e l’inserimento di un logo.

Pro: semplicità, buona deliverability, affidabilità.

Contro: servizio interamente in inglese (ma è molto semplice), possibilità di personalizzazione quasi nulle.

MadMimi

MadMimi è un servizio di Mail Marketing molto originale, e abbastanza popolare soprattutto tra le piccole aziende, freelance e associazioni.

Il suo punto di forza è senza dubbio la semplicità e il costo molto basso. I template sono pochi, ma molto robusti con la possibilità di personalizzarli. All’interno dell’applicazione è anche possibile avere accesso a una libreria con moltissime immagini gratuite liberamente utilizzabili nei propri messaggi.

Pro: semplicità, costo molto basso, immagini libere da diritti disponibili anche per i piani gratuiti

Contro: servizio interamente in inglese, scarse possibilità di modifica dei template

CakeMail

CakeMail è una piattaforma di Mail Marketing che riesce a offrire una buona quantità di servizi pur mantenendo un’interfaccia semplice e intuitiva.

Inoltre CakeMail offre una selezione di template veramente completa, disponibili anche per chi non è iscritto – sono scaricabili in formato Html su questa pagina. Inoltre se siete un freelance o una piccola web agency, Cake Mail dispone di una formula white label, particolarmente interessante per chi vuole rivendere il servizio ai propri clienti.

Pro: semplicità, costo basso, varietà di template, costo molto basso

Contro: servizio in inglese o francese

Sendicate

Sendicate è un altro servizio che fa della semplicità il suo punto di forza. Si tratta della piattaforma perfetta per chi vuole concentrarsi principalmente sulla scrittura, ma vuole qualcosa di meno spartano rispetto a Tiny Letter.

Questa piattaforma infatti permette di modificare i propri template, e di segmentare la lista di contatti anche grazie all’uso di campi personalizzati da inserire nei form d’iscrizione.

Pro: semplicità, template responsive molto solidi, disponibilità di un’app per iOs per gestire il servizio anche da iPhone

Contro: servizio completamente in inglese, possibilità di integrazione solo tramite API o servizi di terze parti – ad esempio Zapier.

 

Tabella di comparazione: servizi di Email Marketing

Tiny Letter Mad Mimi Cake Mail Sendicate
Piano gratuito ✔︎
Fino a 5.000 contatti
 — ✔︎
Fino a 500 contatti
1.000 email/mese
Piano base  —  10$/mese
Fino a 500 contatti
Email illimitate
 8$/mese
Fino a 500 contatti
Email illimitate
9$/mese
Fino a 500 contatti
Email illimitate
Modelli  ✔︎  ✔︎
Responsive
  ✔︎
Responsive
Supporto in Italiano  —  —
Integrazioni WordPress, Drupal, SalesForce,
PayPal, Jotform, Shopify
WordPress  —
API ✔︎ ✔︎ ✔︎
Segmentazione contatti ✔︎
(liste di contatti)
✔︎
(liste di contatti)
✔︎
(segmentazione
avanzata)
Autoresponders ✔︎
(+ Drip campaigns)
✔︎
(basati sulla data o
per l’aggiunta di nuovi
contatti)
✔︎
(solo email di benvenuto
per aggiunta di contatti)
Double Opt-in ✔︎ ✔︎ ✔︎ ✔︎
Paese USA USA Canada USA
Sito web Sito web Sito web Sito web

Illustrazione mail marketing
Immagine di Lady BB (Licenza Creative Commons)

Marketing Automation

Le piattaforme di Marketing Automation permettono non solo di inviare mail e newsletter, ma anche di impostare scenari molto complessi. Infatti questo tipo di servizi riesce a tracciare i comportamenti degli iscritti e le loro interazioni con il sito web. Grazie alle piattaforme di Marketing Automation è possibile creare campagne molto articolate, che riescono a intercettare il cliente – attuale o potenziale – in qualunque fase della sua esperienza d’acquisto o di scelta.

Per queste piattaforme professionali caratteristiche come la possibilità di iscrizione con procedure di double opt-in sono scontate, così come sistemi base di autoresponders.

Mailchimp

Mailchimp è probabilmente la piattaforma più popolare degli ultimi anni. La sua semplicità d’uso e la possibilità di inviare le proprie newsletter gratuitamente fino a 2.000 contatti suddivisi in una o più liste.

Dal 2017 sono inoltre gratuite le automation, cioè gli scenari che permettono di inviare messaggi in base a condizioni prestabilite. Questo strumento è particolarmente importante per chiunque abbia un funnel articolato.

Inoltre Mailchimp si integra facilmente con vari CMS tra cui WordPress e Shopify.

Pro: semplicità, possibilità di personalizzare i template, ampia possibilità di segmentazione delle liste, settaggi automatizzati gratis anche per i piani gratuiti

Contro: piani a pagamento costosi, servizio in inglese, per i piani gratuiti nessun supporto

Sendinblue

SendinBlue è un servizio interamente europeo – ha sede in Francia – che può competere con Mailchimp in termini di costi e offerta. Si tratta di una soluzione perfetta sia per le aziende che per i professionisti.

Grazie a un piano gratis di tutto rispetto SendinBlue si rivela però appetibile anche per tutte le realtà con un budget ridotto. Infatti la sua offerta gratuita fino a 600 email al giorno a un numero di contatti illimitati. E per i piani a pagamento il costo è più conveniente rispetto a Mailchimp. Purtroppo però nella versione gratis le analytics disponibili sono meno approfondite rispetto alla concorrenza.

Personalmente ho scelto SendinBlue per inviare le newsletter di questo sito, perché sono rimasta colpita da alcune caratteristiche: la possibilità di creare scenari veramente molto complessi, la verifica manuale di tutti gli account per limitare lo spam, supporto tecnico via email anche per i piani gratuiti. Inoltre è garantita la conservazione dei dati su server localizzati in EU. Il sistema per l’invio di sms e email transazionali lo rendono un servizio decisamente scalabile.

Pro: piano gratuito per contatti illimitati, costi molto contenuti, ampia possibilità di personalizzazione dei template e di segmentazione delle liste, supporto personalizzato, interfaccia in italiano.

Contro: nella versione gratuita le analytics sono ridotte, non sempre è facile capire come settare alcune funzionalità, manca l’A/B test.

MailUp

MailUp è un’azienda italiana che offre uno dei servizi di Marketing Automation più completi sul mercato. Questa soluzione è perfetta soprattutto per le aziende, alle quali offre una serie di strumenti professionali e un supporto mirato, completo e personalizzato.

I costi sono effettivamente piuttosto alti rispetto ad altre piattaforme, soprattutto se si vuole accedere a tutte le funzioni più importanti – come ad esempio la possibilità di impostare trigger illimitati o la disponibilità di una formula white label disponibili solo per i piani Pro o Enterprise.

Pro: affidabilità e grande attenzione alla deliverability, disponibilità di funzioni avanzate, interfaccia in italiano

Contro: costi elevati per chi ha un budget ridotto

Benchmark

Si tratta di un servizio con un piano gratuito abbastanza esteso, che può facilmente soddisfare le esigenze di molte piccole aziende e professionisti. Occorre però sottolineare che i piani a pagamento oltre i 2.500 iscritti sono abbastanza costosi, quindi prima di adottare questa soluzione occorre fare bene i conti.

Questa piattaforma è in grado di offrire strumenti avanzati, anche se la maggior parte di questi – come ad esempio le automazioni e alcune funzionalità dedicate agli e-commerce – disponibili solo per i piani a pagamento.

Pro: semplicità, ampia possibilità di personalizzazione, disponibilità di strumenti avanzati, interfaccia in italiano, supporto email anche per i piani gratuiti

Contro: i piani a pagamento sono abbastanza costosi, nella versione gratuita non sono disponibili molte funzionalità importanti come le automazioni

Tabella di comparazione: servizi di Marketing Automation

Mailchimp SendinBlue MailUp Benchmark
Piano gratuito ✔︎
Fino a 2.000 contatti
12.000 email/mese
✔︎
Contatti illimitati
✔︎
Fino a 2.000 contatti
14.000 email/mese
Piano base 10$/mese
Fino a 1.500 contatti
email illimitati
 19€/mese + IVA
Fino a 40.000 email/mese
 470€/mese + IVA
Contatti illimitati
13,99$/mese
Fino a 600 contatti
Modelli predefiniti  ✔︎
Responsive
 ✔︎
Responsive
 ✔︎
Responsive
  ✔︎
Responsive
Supporto in Italiano  ✔︎  ✔︎ ✔︎
SMS  ✔︎  ✔︎  —
Integrazioni WordPress, Shopify, Magento WordPress, Magento, Salesforce, Prestashop (e altri) WordPress, Magento, Salesforce, Prestashop (e altri)  Wordpress, Shopify, Magento, PayPal, Facebook (e altri)
API ✔︎ ✔︎ ✔︎ ✔︎
Segmentazione avanzata ✔︎ ✔︎ ✔︎
(ma 1 sola lista nel piano base)
✔︎
(solo nel piano Premium)
Strumenti di Marketing
Automation
✔︎
(gratis)
✔︎
(gratis)
✔︎
(trigger limitati nel piano base)
✔︎
(solo nel piano Premium)
SMTP Email transazionali ✔︎
(gratis)
✔︎
(solo per piani Pro e Enterprise)
A/B Test ✔︎
(gratis)
✔︎ ✔︎
Report/Tracking Avanzato ✔︎
(gratis)
✔︎
(con limitazioni nella versione gratis)
✔︎ ✔︎
Paese USA Francia Italia USA
Sito web Sito web Sito web Sito web

 

Hai già deciso quale servizio scegliere? Se hai qualche dubbio contattami per una consulenza personalizzata. Valuteremo insieme quale servizio è più adatto alla tua strategia.

Come sempre  puoi contattarmi inviando un’email all’indirizzo
hello@kikaweb.com.

Se preferisci puoi anche inviare un messaggio direttamente nel modulo che trovi qui sotto ↓


Contattami

Contattami



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *