Digital Strategy di Natale: 10 idee last-minute per promuovere la tua attività

Digital Strategy di Natale: 10 idee last-minute per promuovere la tua attività

Ebbene sì, siamo arrivati al momento più atteso dell’anno: le festività natalizie. Se gestisci un’attività, qualunque essa sia, non puoi proprio evitare di progettare una campagna specifica per il Natale. Eppure tanti imprenditori o professionisti si svegliano solo all’ultimo… vorrei avere 1€ per ogni richiesta arrivata a Dicembre inoltrato per la creazione di una newsletter, o addirittura per una campagna vera e propria. Quindi se anche tu sei tra quelli che “Natale è ancora lontano, ci penserò” e poi ti ritrovi a fare tutto all’ultimo, ecco 10 idee last-minute che potrai utilizzare per promuovere la tua attività per Natale.

1. Una campagna e-mail coi fiocchi

Se non hai ancora fatto nulla, prima di avventurarti alla ricerca di nuovi clienti, ti consiglio di cominciare da chi già ti conosce: gli iscritti alla tua mailing list (perché tu ce l’hai una mailing list, vero?). Ecco, questo è il momento di metterla a frutto con una campagna stagionale – che sia DEM o una vera o propria newsletter.

Se non l’hai già fatto crea dei segmenti ad hoc – ad esempio se sei un e-commerce dovresti almeno distinguere i clienti che hanno già acquistato dai “potenziali” clienti che si sono iscritti ma non hanno mai comprato nulla, oppure tra chi non acquista da più di un anno o ancora chi ha messo qualcosa nel carrello ma non ha ancora finalizzato l’acquisto. Se sei un professionista e non vendi direttamente servizi puoi comunque individuare segmenti specifici: clienti, iscritti che hanno interagito in qualche modo – hanno risposto a sondaggi o magari hanno scaricato qualche file che hai condiviso. O addirittura potresti rivolgerti solo a chi non ha mai cliccato sui link della tua newsletter.

Se non sai come fare a segmentare la tua lista chiedi a un professionista di aiutarti.

Consiglio: Se ancora non hai una mailing list, o se non sai come segmentare la tua lista, questo è forse il momento di cominciare a pensarci. Puoi cominciare dai post che ho scritto sull’argomento:

➡️Come scegliere la giusta piattaforma per inviare le tue newsletter

➡️Email Marketing & Marketing automation: piattaforme a confronto

Oppure se vuoi puoi contattarmi per una consulenza professionale. Dopo tutto noi Digital Strategist siamo qui anche per questo 😉

3. Retargeting/remarketing

Come per le campagne DEM o le Newsletter se vai di fretta concentrati su chi ha già visitato il tuo sito o il tuo e-commerce. Se vendi on-line prodotti o servizi, spero infatti che tu abbia installato un qualunque strumento di tracciamento che ti permetta di monitorare le attività di chi interagisce con il tuo sito – e che tu abbia adeguato l’informativa privacy di conseguenza.

Sto parlando di uno strumento di Analytics settato specificatamente per l’e-commerce e/o del Pixel di Facebook. Questo ti permette di studiare inserzioni e promozioni mirate in base al tipo di interazione sul tuo sito. Così potrai fare una campagna solo per chi ha già acquistato sul tuo e-shop – magari con offerte complementari; oppure a chi ha provato ad acquistare ma poi non ha completato la procedura – magari ricordando quali articoli sono nel carrello?

2. Punta sull’esclusività

Se il tempo stringe gioca d’astuzia e fai presente ai tuoi potenziali clienti che il tempo a disposizione o la quantità di articoli sono limitati – scarsità e urgenza sono due leve di marketing che non passano mai di moda.

Questo non vale solo gli e-commerce, ma un po’ tutti i settori. Ad esempio se hai una struttura ricettiva o un ristorante puoi “mettere fretta” ai tuoi clienti avvisando che chi primo arriva (letteralmente) meglio alloggia… dopo tutto mica vorranno trovarsi alla vigilia di Natale senza una prenotazione? O alla vigilia di Capodanno senza un ristorante dove festeggiare? Puoi anche offrire qualche piccolo incentivo, una sorta di promozione per gli early bird che prenotano in anticipo.

3. Non dimenticare l’off-line

Questa ovviamente è un’idea che non può applicarsi a tutti. Ma se hai un negozio o comunque una struttura fisica dove svolgi il tuo lavoro, perché non organizzare un evento a tema? In questo caso l’unico limite è la fantasia: degustazioni, presentazioni di prodotti, piccole mostre da allestire nel punto vendita – fotografie, creazioni artigianali – oppure anche un brindisi in un orario non consueto – ad esempio un aperitivo dopo la chiusura di un negozio, o nel tuo studio.

Ovviamente anche in questo caso esclusività e posti limitati sono la chiave per il successo.

4. Proponi una lista dei regali di Natale

Se ti occupi di web marketing questo ti sembrerà forse un’idea già vista ed abusata. Eppure in un panorama caratterizzato dal sovraccarico di informazioni una lista di idee regalo ben curata può fare la differenza. La lista di idee regalo infatti risolve vari problemi:

  • mancanza di idee o tempo per girare tra negozi
  • lontananza da centri commerciali o aree shopping
  • sbadataggine o distrazione – non vi siete mai dimenticati di comprare un regalo?

Ovviamente questo tipo di campagna è efficace soprattutto se hai fatto un buon lavoro suddividendo il tuo target in base al customer journey. Come detto in precedenza è fondamentale distinguere tra chi ha acquistato e chi no, tra chi ha appena cominciato ad esplorare il tuo e-commerce e chi invece ha già messo qualcosa nel carrello.

Esempio newsletter Natale Twin Set
La newsletter di Twin Set propone una lista di regali con varie opzioni: “gli adorabili”, “gli imperdibili” e “gli esclusivi”; in questo modo intercetta varie necessità dei clienti – dal piccolo regalo per una collega al regalo più importante per una persona speciale.

Newsletter Natale Promod Guida Regali
La newsletter di Promod propone una guida regali suddivisa per colore. Semplifica la vita a chi sta cercando un capo o un accessorio specifico.


Ma è altrettanto importante approfondire tutti i segmenti del tuo target per proporre liste veramente utili – ricordati, il punto è risolvere un problema, non far sprecare tempo al tuo cliente. Quindi se hai la possibilità di acquisire dati demografici – età, genere, nucleo familiare, ecc. – o sulle preferenze di acquisto – sfrutta tutto questo a tuo vantaggio creando messaggi il più possibile adeguati al tuo target.

5. Coupon e sconti

Una tattica vecchia ma sempre valida: lo sconto o il coupon sono allettanti un po’ per tutti, ma soprattutto per quella larga fascia di consumatori che sa perfettamente che a un certo punto dell’anno arriveranno le offerte di Natale.

Un consiglio – valido non solo a Natale ma tutto l’anno: crea un codice sconto con un nome memorabile e magari divertente, è accompagnalo con una grafica accattivante. Spesso sono i piccoli dettagli che fanno la differenza.

6. Gioca con i testi

A volte non servono grafiche sofisticate e video con effetti speciali. In molti casi una newsletter ben scritta, con titolo e call-to-action curati si farà notare anche nella casella email più affollata. Soprattutto se il mittente è conosciuto e autorevole. Un esempio? Questa newsletter di Zandegù, una casa editrice specializzata in ebook e corsi, che si distingue per una comunicazione fresca, informale e molto efficace.

Newsletter Zandegu Natale
La newsletter di Zandegù riesce a incuriosirci con un testo curatissimo. Dal titolo alla call-to-action niente è lasciato al caso!

7. Esci dagli schemi

Se sei arrivato tardi forse non hai potuto pensare per tempo a quale budget destinare alla tua campagna natalizia. In questo caso non ti preoccupare: spesso le idee migliori si possono realizzare anche senza grandi investimenti. Basta essere un po’ creativi. Un esempio è la campagna di HotelTonight del 2016 ha giocato sulla “sgradevolezza” dei parenti per offrire un’alternativa al divano della vecchia zia – cioè le loro stanze di hotel. Stessa cosa per la campagna di Céres che vedi qui sotto.

Due idee che probabilmente potevano essere realizzate anche con foto stock a basso prezzo.

Ceres Campagna Natale 2017
Anche la campagna di Céres (Natale 2016) si distingue come sempre per originalità del concept. La foto utilizzata di per sé sarebbe banale, se ne possono trovare in tutte i siti di stock photography, ma con il testo è tutta un’altra storia.


8. Pensa a tutti, e non dimenticare i ritardatari

Pensi di essere l’unico/a ad arrivare in ritardo? In tanti si riducono all’ultimo per i regali di Natale, quindi perché non provare a intercettare questa tipologia di consumatore? Certo dipende dal tipo di prodotti che vendi, e dal tempo necessario per la spedizione. Ma se il tuo tipo di attività lo permette puoi sempre pensare a predisporre delle Gift Card e preparare una campagna dedicata.

Pin

9. Nel dubbio punta sulla semplicità (e sui colori)

Se non hai tempo di pensare a qualcosa di originale o se il tuo brand è legato a un’immagine più tranquilla, allora resta sul classico. L’importante in questo caso è scegliere colori brillanti e adatti al contesto natalizio – prevalentemente rosso e oro. In ogni caso assicurati che grafica, foto e font siano adeguati alla tua immagine coordinata.


10. Spazio agli utenti

Se hai molti fan o follower e hai già un po’ di dimestichezza con campagne di contenuti generati dagli utenti, puoi provare a lanciare una “sfida natalizia” legata ai tuoi prodotti. Chiedi quindi ai tuoi follower di fotografare il tuo prodotto in un contesto natalizio, o di reinterpretarlo in tema natalizio.

Risorse utili

Se sei alla ricerca di ispirazione ho preparato un’intera board su Pinterest dedicata alle campagne natalizie – alcune famose, altre meno, ma sempre interessanti. Puoi seguire la board per vedere sempre i contenuti aggiornati.

Pinterest board

Se invece stai cercando qualche spunto per le tue newsletter e per le campagne DEM, ti consiglio di dare uno sguardo a Really Good Emails, un sito che raccoglie alcune tra le migliori newsletter ed email. Le risorse sono tutte divise per argomento, settore e tipologia di email e ovviamente puoi selezionare solo quelle a tema natalizio.

Infine ho creato una collezione su Unsplash dedicata al Natale, dove potrai trovare immagini completamente gratuite da utilizzare nella tua campagna.

Hai bisogno di aiuto per realizzare la tua campagna di web marketing dedicata al Natale? Contattami per una consulenza personalizzata. Valuteremo insieme quale servizio è più adatto alla tua strategia.

Puoi contattarmi sempre inviando un’email all’indirizzo
hello@kikaweb.com.

Ma se preferisci puoi anche inviare un messaggio direttamente tramite il modulo di contatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *