Whatsapp: in arrivo gli account business verificati

Whatsapp: in arrivo gli account business verificati

La notizia era già nell’aria ma ora la conferma arriva direttamente da Whatsapp: sono arrivati gli account business verificati, che saranno identificati da una spunta verde. Per ora sono pochissime le aziendecoinvolte, questo perché la funzione è ancora in fase beta.

Questa mossa rientra nella più generale strategia di Facebook che da tempo sta sviluppando un vero e proprio ecosistema dedicato alle aziende. Ricordiamo infatti che già alcuni mesi fa varie testate specializzate avevano ipotizzato che il lancio di un’app interamente dedicata alle PMI fosse imminente.

Whatsapp per le aziende

Già oggi sono molte le realtà business che interagiscono con i propri clienti tramite Whatsapp. La piattaforma infatti è da tempo parte delle strategie di marketing in ambito B2C. Grazie al suo sistema intuitivo e la rapida diffusione Whatsapp si è rivelato uno strumento prezioso per il customer care. Ma c’è chi l’ha usato anche per usi più creativi. I più attenti ricorderanno una campagna di Absolute che già nel 2013 si basava sull’uso di Whatsapp, e da allora gli esempi si sono moltiplicati.

Insomma oggi questo sistema di messagistica è utilizzato nei settori più disparati: dalle richieste delle canzoni alle radio private fino all’e-commerce. Ma non è raro trovare liberi professionisti che si affidano a Whatsapp per le proprie comunicazioni. Senza tralasciare gli enti, visto che alcuni comuni già da qualche anno usano Whatsapp per le segnalazioni dei cittadini.

Più in generale oggi Whatsapp può contare su un bacino che comprende oltre 1.ooo.ooo.000 (sì, avete letto bene, 1 miliardo) di utenti attivi. In altre parole, invece di convincere i clienti a usare app dedicate al customer care, Whatsapp rende tutto più facile perché la maggior parte dei clienti di un’azienda con tutta probabilità usano già questo servizio. Lo stesso motivo è alla base della diffusione di Facebook Messenger mezzo di contatto tra aziende e clienti, argomento di cui negli ultimi mesi si è discusso molto.

Inoltre non è da sottovalutare la presenza di una versione web. La possibilità di usarlo tramite un qualunque PC connesso a internet permette una gestione molto semplice anche da parte del personale dedicato.

La presenza di account verificati però permette anche agli utenti di avere maggiori garanzie. Infatti Whatsapp precisa che oltre alla spunta verde, le conversazioni con le aziende saranno contraddistinte da uno sfondo diverso – giallo, per la precisione.

Come utilizzare Whatsapp per la tua azienda

Qualunque strumento di comunicazione digitale dovrebbe essere integrato all’interno della Digital Strategy esistente. Questo vale per anche per Whatsapp, ovviamente.

Se hai già delle risorse o delle procedure di customer service in atto, Whatsapp può essere un elemento in più per restare in contatto con i tuoi clienti, ma di certo non il solo. Nel caso tu voglia utilizzare questo strumento, ecco alcuni consigli per iniziare:

  • Collega il tuo account Whatsapp a un numero dedicato, che userai solo per attività di customer service o anche solo per questa piattaforma
  • Assicurati di dare linee guida certe ai dipendenti che si occuperanno di gestire i messaggi. Il tono su Whatsapp dovrebbe essere meno formale rispetto ad altri canali, ma non dimenticarti che la comunicazione deve sempre essere corretta e professionale.
  • Impara a utilizzare l’applicazione web ufficiale. Potrai usare il tuo account su qualunque computer senza le limitazioni dello schermo di smartphone e tablet.
  • Prima di inserire il tuo contatto Whatsapp sul sito web o sui biglietti da visita chiediti se sei in grado di gestire attivamente questo canale. Niente è più frustrante di un canale inattivo.

Utilizzate già Whatsapp per restare in contatto con i vostri clienti? Condividete le vostre esperienze, tra i commenti qui sotto!

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *